echomaterico

Posts Tagged ‘workshop’

Lineattiva Workshop

lineattiva

prototipi di attivazione paesaggistica

workshop per la progettazione, realizzazione ed installazione di strutture paesaggistiche lungo la pista ciclabile fra Pineto e Scerne

Pineto / TE /  28 maggio – 2 giugno 2009

INTRODUZIONE

La recente realizzazione della pista ciclabile fra Pineto e la sua frazione Scerne si inserisce nel programma di stimolo delle dinamiche turistiche sostenibili, chiamato Corridoio Verde Adriatico.

La pista ciclabile, in particolare, ha svelato un tratto costiero caratterizzato da una vivace ed importante presenza naturalistica.

Lo scopo del Workshop é stato quello di pensare, progettare e realizzare strutture capaci di completare le esigenze di fruizione del territorio (elementi di arredo del paesaggio) e contemporaneamente migliorare le emergenze paesaggistiche.

Sedici studenti della facoltà di Ingegneria dell’Universitá dell’Aquila, insieme ad altri studenti universitari e progettisti professionisti hanno condiviso per una settimana un’esperienza progettuale intensiva, dal concept paesaggistico-urbano fino alla costruzione di prototipi in scala reale.

symbiotic bench

symbiotic bench

symbiotic bench

STRATEGIA PROGETTUALE

La strategia progettuale maturata durante le giornate di studio é stata coordinata bilanciano le tensioni programmatiche con la reale traduzione in azioni progettuali. La visione di un progetto condiviso é stata fondante per l’assegnazione di un ventaglio di momenti di intervento, capaci di integrarsi reciprocamente, evidenziando le emergenze locali.

Da una tavola rotonda instaurata subito dopo la prima ricognizione dell’area, é emersa la comprensione di un potenziale paesaggistico non ancora espresso perché la presenza antropica riesca ad allacciare un rapporto di intima convivenza.

In particolare, dalla note e dai dibattiti raccolti, la pista ciclabile é stata foriera di una soprendente narrazione paesaggistica, capace di raccogliere entro una sola linea, retta, il cambiamento stagionale, le permutazioni cromatiche, le vivacitá botaniche, gli ambiti e le successioni di sequenze.

La scelta programmatica dell’amministrazione Comunale di preservare l’area dallo sviluppo edilizio ha innescato un fenomeno sociale, peraltro riscontrato, di ritaglio meditativo della collettivitá, della ricerca di un percorso di (ri)avvicinamento e (ri)scoperta a valori naturalistici, un comfort.

La preposizione al processo progettuale si é disegnata intorno all’IMMERSIONE, come un canone di lettura, valorizzazione ed organizzazione delle emergenze territoriali. Abitare il luogo, attraverso azioni strategiche propedeutiche a proporre narrazioni spontanee, riflessioni sensoriali, momenti sociali.

Durante il corso sono state organizzati dei sedute di approfondimento delle tematiche di progettazione digitale e fabbricazione assistita con macchine a controllo numerico, utilizzando strumenti come Rhinoceros e Grasshopper. Inoltre sono state programmate delle visite ai depositi di materiali edili della zona ed incontri e suggerimenti presso i vivai locali, propedeutici alla scelta e successiva realizzazione delle proposte.

La trattazione di tematiche tanto importanti quanto complesse ha permesso di caratterizzare i progetti secondo un approccio prototipale: un progetto capace di evolvere, non solo in termini spaziali o temporali, ma anche programmatici.Capace cioé di valutare le reali rispondenze ai requisiti proposti, senza per questo perdere di valore o significato.

Continua…

giardino sommerso

scelta naturale

CREDITI

Patrocinato dal Comune di Pineto {Assessore all’Urbanistica Ida Nardi}

Coordinatore del Workshop: Berardo Matalucci

Tutor: Enrico Crobu, Fabiano Spano

sponsor: PONZIO ALLUMINIO, MD Musical Accessories di Mazzocchitti Dino